marzo 2016
Eloisa Reverie Vezzosi, Palazzo Reale, Boccioni

Sulla scia del binomio arte-vita, caro ai futuristi, dove sta il sogno?
A occhi chiusi o a occhi aperti, siamo noi stessi sempre “forme uniche nella continuità dello spazio”.
Milano rende omaggio a Umberto Boccioni nella ricorrenza del centenario della sua morte presentando a Palazzo Reale circa 280 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti che onorano così il suo “Genio e Memoria”.

Eloisa Reverie Vezzosi, Anna Conway, Collezione Maramotti

Reverie visita la Collezione Maramotti in occasione della prima personale europea di Anna Conway e dimostra che l’obbiettivo dell’arte è l’arte stessa. L’arte per l’arte, l’arte che sta all’arte, l’arte meno l’arte e anche più. Dato «Art for art’s sake», infinite sono le operazioni possibili col medesimo fine.

Nella luce di Piero

3 marzo 2016
Eloisa Reverie Vezzosi, Musei San Domenico, Forlì

“Lo spirito italiano della pittura” vive nel Quattrocento e precisamente nell’opera di Piero della Francesca.
Ho deciso di indagare il mito della “sintesi prospettica di forma-colore” muovendo i miei passi dal maestro toscano fino a Seurat, Carrà, De Chirico, Morandi, Hopper e Balthus. Ai Musei San Domenico di Forlì ho scoperto il punto di fuga dell’arte.