Jean Arp

LINEE DEL CORPO

1 marzo 2017
Eloisa Reverie Vezzosi, Keith Haring, Palazzo Reale, Milano

Sinonimo di purificazione nell’arte è catarsi. Sangue. La messa in scena di una rappresentazione tragica nella Grecia Antica coinvolgeva tutta la polis in un comune momento di purificazione. Lacrime. Attraverso i sentimenti di pietà e terrore. Sudore. L’arte fa puzzare, dà fastidio, scioglie inguini e intestini, lavora di stomaco, gola e bassi ventri. L’arte fa paura. Il Sublime e il Bello sono concetti profondamente distinti. Liberiamoci. Libertà. Voce agli istinti, diamo al subconscio credibilità. Eliminiamo il costume che non esiste. Leggiamo di più e non le etichette.
Sì. Quando ho visitato la mostra che Palazzo Reale ha dedicato a Keith Haring ho sudato. Molto. Un sudore per la precisione composto di acqua, ioni (Na+, K+, Cl-), urea, immunoglobuline, colesterolo, acido lattico, basi volatili, acrilici, olii su tela, immagini, maschere, vernice vinilica…

“ANNAFFIAMI LA LUNA”

27 dicembre 2016
Eloisa Reverie Vezzosi, Jean Arp, Terme di Diocleziano

“Una luna bianca,
bianco su bianco,
un nuovo rilievo
di me”.
Reverie incontra Jean Arp alle Terme di Diocleziano.