Luciano Fabro
_MG_3899a

L’arte alla Triennale di Milano per una volta si è fatta in “sette” ed è diventata “ennesima”. Seguitemi, vi porto a visitare “Ennesima. Una mostra di sette mostre sull’arte italiana” e a conoscere sette diverse esposizioni, sette percorsi autonomi, sette tentativi, sette suggerimenti, sette probabili interpretazioni della contemporaneità. Dalla mostra collettiva tematica alla performance fino agli interventi Site-Specific, da Luigi Ontani a Vanessa Beecroft fino a Franco Vaccari e Francesco Vezzori: l’arte è qui, ora e altrove ma può anche non essere.

Eloisa Reverie Vezzosi, Palazzo Fortuny

Quali sono le proporzioni che regolano l’universo? E qual è il posto che l’uomo occupa in questa armonia?
Ho visitato “PROPORTIO”, l’esposizione organizzata dalla Fondazione Axel e May Vervoordt e dalla Fondazione Musei Civici di Venezia che, fino al 22 novembre, occuperà le eleganti sale di una delle più celebri case museo veneziane, Palazzo Fortuny. Da Marina Abramović, Massimo Bartolini, Michael Borremans, Maurizio Donzelli, Riccardo De Marchi, Arthur Duff, Anish Kapoor e Izhar Patkin fino ad Antonio Canova: esploriamo l’onnipresenza delle proporzioni universali nell’arte.

Musei Ideali

24 agosto 2015
Museo del 900, Eloisa Reverie Vezzosi #MuseoIdeale

Immaginario è il museo che ognuno “porta dietro le palpebre”, il luogo mentale, personale e allo stesso tempo collettivo. A differenza del museo fisico, quello ideale “non è un mito, ma una necessità”. Il Museo del Novecento regala a noi, pubblico di sognatori, due innovative esposizioni: “Un Museo ideale” e “Nuovi Arrivi”. Oltre alle sue 350 opere, si è messo in rete con le più importanti istituzioni museali italiane, dalla Ca’ Pesaro di Venezia alla GAM di Torino, e con la collezione di Mario Bertolini, diventando così anche un Museo virtuale: #MuseoIdeale.
Il Museo immaginario, se qualcuno me lo chiedesse, io lo immagino così.